l’essenza.

Milano,

21 gennaio 1926

Ti avevo scritto una lettera bellissima
quando non riuscivo a prendere sonno
durante la notte piena di incubi
ma ora non ricordo più nulla:
mi manchi, ecco tutto…
e in modo semplice,
disperatamente concreto.


[…]


Mi manchi più di quanto potessi immaginare
anche se mi ero preparata a sentire molto
la tua mancanza.
Ecco perché questa lettera
è una sofferenza continua.
È incredibile come tu sia diventata
essenziale per me.


tratto dalla lettere d’amore scritta da Victoria Mary Sackville-West alla sua amata, Virginia Woolf.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...