Il ritorno.

Siedo alla destra del tuo cuore.
L’infinito mi respira accanto
e fuori il finestrino, il paesaggio,
sfoglia per noi le sue immagini più belle.
Osservo la vita che si desta in questa culla d’asfalto
e senza sapere dove, andiamo a crescere altrove.
Oltre l’ennesima curva, più in là della timidezza autunnale, lontano da ogni ipocrisia umana.
Guidi, tu guida e sorridi.
Altrove i nostri battiti sparpagliati al vento.


Maria Girardi©

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...