Il buio oltre la siepe

“Nel mio ricordo non esisteva un’epoca in cui non fossi capace di leggere gli inni.  Ora che ero costretta a pensarci, mi pareva che la lettura fosse una cosa venutami naturalmente, come l’abbottonarmi la tuta da operaio senza guardare, o fare il doppio nodo alle scarpe da un groviglio di lacci.

Fino al giorno in cui mi minacciarono di non lasciarmi più leggere, non seppi di amare la lettura: si ama, forse, il proprio respiro?”

******

In lettura: “To kill a mockingbird”, letteralmente significa – uccidere un usignolo – scritto nel 1960 da Harper Lee, nata ad Alabama nel 1926. Siamo negli anni ’30 e l’autrice tratta la delicata questione del razzismo. In Italia è stato pubblicato da Feltrinelli con il titolo “Il buio oltre la siepe” che le valse il premio Pulitzer dello stesso anno di uscita del libro ed ebbe un successo strepitoso.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...